Pagamento cartelle, addio al bollettino RAV

Ai fini del pagamento delle cartelle, il bollettino RAV sarà gradualmente sostituito dal nuovo modulo di pagamento “pagoPA”: lo ha reso noto Agenzia delle Entrate-Riscossione attraverso un comunicato stampa diffuso ieri.

Il documento sottolinea al riguardo che “L’adozione del modulo di pagamento pagoPA rappresenta un ulteriore passo in avanti nell’ambito del percorso di innovazione intrapreso da Agenzia delle Entrate-Riscossione per offrire servizi sempre più accessibili, tempestivi e facili da utilizzare”.

Il nuovo servizio, in particolare, permette di trovare rapidamente le informazioni di cui il contribuente ha bisogno, di aggiornare l’importo dovuto alla data del versamento e include il QR code per pagare facilmente anche attraverso lo smartphone.

Come con il bollettino Rav, si può pagare online oppure presso Poste, banche, tabaccherie e tutti gli altri canali aderenti al nodo pagoPa, portando con sé il modulo di pagamento inserito in cartella.

Si precisa peraltro che i bollettini RAV collegati a comunicazioni già inviate (ad esempio per la “rottamazione-ter” delle cartelle) potranno continuare ad essere utilizzati per il pagamento. Lo stesso vale per quelle comunicazioni che verranno ancora inviate con i Rav fino alla conclusione della fase di passaggio a pagoPA.

logo