Spesometro

Dal 2018 trovano applicazione le novità introdotte dal D.L. 148/2017 e dalla L. 205/2017 (Legge di Bilancio 2018), in materia di invio dei dati delle fatture. È consentita la trasmissione dei dati con cadenza semestrale, in luogo di quella trimestrale, e l’invio del solo documento riepilogativo di tutte le fatture, registrate cumulativamente, di importo inferiore a 300 euro. Sono esonerati dalla comunicazione dei dati le Amministrazioni pubbliche con riferimento ai dati delle fatture emesse nei confronti dei consumatori finali e degli agricoltori esonerati (art. 34, co. 6, D.P.R. 633/1972) situati nelle zone montane. Con riferimento allo spesometro 2018 l’art. 1, co. 932, L. 205/2017 ha differito al 30.9 (termine originario era il 16.9) l’invio dei dati delle fatture relative al secondo trimestre / primo semestre (in caso di opzione per la cadenza semestrale).

logo