Aidc: “Indispensabile un intervento urgente di riarticolazione delle scadenze fiscali”

“È indispensabile un intervento urgente di riarticolazione delle scadenze fiscali, una riprogrammazione seria degli adempimenti, che tenga conto della reale situazione operativa in cui versano imprese e professionisti”: è quanto afferma l’Associazione italiana dottori commercialisti (Aidc) in un comunicato stampa diffuso ieri.

Nella nota si sottolinea infatti che “cittadini, imprenditori e professionisti arrivano a questo appuntamento dopo due mesi di lockdown, durante i quali il mondo economico si è quasi completamente fermato e le energie di tutti si sono dovute concentrare nel mantenere in vita, tra mille difficoltà, le proprie attività economiche.

Preoccupazione ancora al centro dei pensieri di tutti coloro che stanno cercando di districarsi tra le regole ed i protocolli della ripresa ed un mercato da ritrovare”.

Per questo, sostiene l’Aidc, “occorrerebbe disporre che al rinvio dei termini di presentazione delle dichiarazioni fiscali si unisse quello dei relativi versamenti, ripristinando al contempo la facoltà di usufruire dei crediti d’imposta sin dal 1° gennaio dell’anno successivo alla loro maturazione”.

logo