Al via l’annullamento automatico dei debiti fiscali fino a 5.000 Euro

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 2 agosto 2021, n. 183, il Decreto 14 luglio 2021, con il quale il MEF ha stabilito le modalità e le date il dell’annullamento automatico dei debiti fiscali previsto dall’art. 4, D.L. n. 41/2021 (c.d. Decreto “Sostegni”).
In particolare è stabilito che sono annullati automaticamente debiti di importo residuo, fino ad Euro 5.000 comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010:

  • delle persone fisiche che, nel periodo d’imposta 2019, abbiano conseguito un reddito imponibile ai fini delle imposte sui redditi fino ad Euro 30.000;
  • dei soggetti diversi dalle persone fisiche che, nel periodo d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2019, hanno conseguito un reddito imponibile ai fini delle imposte sui redditi fino ad Euro 30.000.

Sulla base di quanto indicato nel Decreto, entro il 20 agosto 2021 l’Agenzia delle Entrate riceverà dall’agente della riscossione l’elenco dei codici fiscali dei soggetti aventi debiti entro la soglia indicata alla data del 23 marzo 2021. Entro il successivo 30 settembre l’Agenzia segnalerà all’agente della riscossione quali fra i soggetti individuati non possiedono i requisiti indicati. L’annullamento dei debiti sarà effettuato in data 31 ottobre 2021 a beneficio dei soggetti non indicati dall’Agenzia.

logo