Amministratori di condominio, slitta all’8 marzo il termine per comunicare i dati sugli interventi effettuati su parti comuni

Slitta dal 28 febbraio all’8 marzo il termine entro il quale gli amministratori di condominio sono tenuti a comunicare all’Anagrafe tributaria – ai fini della dichiarazione dei redditi precompilata 2019 – i dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di edifici residenziali: lo ha disposto l’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento direttoriale 27 febbraio 2019, n. 48597 .

Al riguardo si ricorda che l’adempimento in esame, che si riferisce alle spese sostenute nel 2018:

  1. riguarda anche i dati relativi all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione;
  2. è previsto e disciplinato dall’art. 2 del D.M. 1° dicembre 2016.

Come si legge nel provvedimento, tale proroga è stata disposta dopo le richieste avanzate da un’associazione di categoria. Analoga proroga era stata disposta anche lo scorso anno, con riferimento ai costi sostenuti nel 2017 (Provvedimento del Direttore dell’Agenzia 27 febbraio 2018, n. 46319 ).

logo