Contributi per calamità naturali, approvate le specifiche per l’invio dei dati da parte dei finanziatori

È stato emanato il provvedimento direttoriale n. 18445/2020  che – in attuazione dell’art. 1, comma 425, della Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di Stabilità 2016) – approva le specifiche tecniche relative all’invio all’Agenzia delle Entrate da parte dei soggetti finanziatori degli elenchi dei soggetti beneficiari, dell’ammontare del finanziamento concesso a ciascun beneficiario, del numero e dell’importo delle singole rate, e dei dati di eventuali risoluzioni. Al riguardo si ricorda quanto segue:

  1. ai sensi dell’art. 1, comma 422, della citata Legge 28 dicembre 2015, n. 208, sono riconosciuti contributi sotto forma di finanziamenti agevolati a favore dei soggetti danneggiati da eventi calamitosi;
  2. per effetto del successivo comma 424, in capo al beneficiario del finanziamento matura un credito d’imposta fruibile esclusivamente in compensazione in misura pari, per ciascuna scadenza di rimborso, all’importo ottenuto sommando alla sorte capitale gli interessi dovuti, nonché le spese strettamente necessarie alla gestione dei medesimi finanziamenti,
  3. con il Provvedimento 6 febbraio 2017, n. 26891, sono state stabilite le modalità di utilizzo di tale credito d’imposta;
  4. è inoltre prevista la revoca del beneficio fiscale in esame in caso di risoluzione totale o parziale del contratto di finanziamento agevolato.
logo