Decreto fiscale, interessi ridotti per versamenti, riscossione e rimborsi

Dal 1° gennaio 2020 il tasso di interesse per il versamento, la riscossione e i rimborsi di ogni tributo sarà determinato, con decreto del Mef, in una misura unica compresa tra lo 0,1 e il 3 per cento.

La novità è contenuta in un emendamento al Ddl di conversione in legge del Decreto Fiscale (n. 124/2019 ), approvato dalla Commissione finanze della Camera, che riduce i parametri attualmente in vigore oscillanti tra lo 0,5 e il 4,5 per cento.

L’emendamento riguarderà, tra l’altro:

  • gli interessi dovuti per i pagamenti rateali delle imposte dovute in relazione alle dichiarazioni dei redditi, dell’Irap e dell’Iva;
  • gli interessi relativi alle somme dovute a titolo d’imposta, ritenute, contributi e premi o di minori crediti già utilizzati in seguito a liquidazione automatizzata o controllo formale delle dichiarazioni;
  • gli interessi dovuti in sede di rimborso delle imposte per i ritardi nell’esecuzione da parte dell’Amministrazione finanziaria, anche mediante procedura automatizzata, in tema di Iva, di imposte indirette sugli affari e di imposta sulle successioni.
logo