Entro il 15 gennaio le domande di professionisti e aziende per la rateizzazione dei contributi sospesi per il sisma 2016-2017

Le aziende, i lavoratori autonomi o agricoli e gli iscritti alla Gestione Separata (committenti e liberi professionisti) delle aree colpite dal sisma nel 2016 e 2017, che devono versare i contributi sospesi, possono inviare la domanda di rateizzazione del pagamento dei contributi dalle ore 9.00 dell’8 gennaio fino alla mezzanotte del 15 gennaio 2020. Lo ha ricordato l’Inps con comunicato 8 gennaio 2020 , precisando che la domanda deve essere trasmessa in via telematica attraverso il servizio dedicato.

L’Istituto previdenziale chiarisce altresì che anche chi avesse già inviato la domanda di rateizzazione in precedenza è tenuto a inviarla nuovamente nei termini indicati, a fronte delle nuove disposizioni normative (art. 8, comma 2, D.L. 24 ottobre 2019, n. 123, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 dicembre 2019, n. 156) con cui è stato confermato il termine del 15 gennaio 2020, dal quale far decorrere la ripresa degli adempimenti e dei versamenti contributivi sospesi, in unica soluzione o mediante rateizzazione fino ad un massimo di 120 rate mensili, con il versamento della prima rata entro il 15 gennaio 2020.

logo