Il Ministero della Giustizia “boccia” l’estensione delle competenze dei commercialisti. Le reazioni di Adc e Anc

|

Il Ministero della Giustizia ha dato parere contrario all’emendamento al disegno di legge sulle semplificazioni fiscali, in base al quale anche gli avvocati e i commercialisti (e quindi non più soltanto i notai) possono effettuare atti di cessione o acquisto di azienda.

In merito alla posizione espressa dal Ministero della Giustizia, attraverso un comunicato stampa diffuso ieri Adc e Anc hanno sottolineato che “non si tratterebbe di una regalia, ma di un riconoscimento di competenze comprovate e certificate (…)”.

I commercialisti, inoltre, intendono “far notare al Ministero che per il contratto di trasferimento d’azienda non è previsto l’atto pubblico, ma solo l’atto scritto, a meno che non implichi il trasferimento in proprietà di immobili”.

L’eventuale rigetto del richiamato emendamento – prosegue il comunicato stampa – “creerebbe un disequilibrio evidente nelle funzioni riconosciute dalle leggi alle diverse professioni, e pertanto le Associazioni ADC e ANC auspicano che il Legislatore nella sua decisione non sia condizionato dal parere espresso dal Ministero”.

Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano
CF e PIVA 04713120964
Iscritti all'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano.

Lavora con noi

Il nostro successo quotidiano dipende dalla qualità delle persone che lavorano nel nostro Studio, è per questo che crediamo nel valore e nel potenziale umano.
Essendo le nostre realtà in continua espansione siamo sempre pronti ad investire su nuove risorse.
Entra a far parte del nostro Team! Inviaci il tuo curriculum vitae, valuteremo con attenzione la tua candidatura con l’obiettivo di coinvolgerti nelle nostre ricerche di personale.






    ALLEGA CURRICULUM VITAE

    Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine che venga fornito il servizio o eseguita la prestazione richiesta

    Lavora con noi - Work with us
    Close