Imu-Tasi, Confedilizia “confida di trovare risposte puntuali nella prossima legge di bilancio”

Attraverso un comunicato stampa apparso sul proprio sito, Confedilizia plaude all’iniziativa del viceministro Garavaglia, che nei giorni scorsi “ha dato il sostegno del Governo all’iniziativa parlamentare sulla riduzione della patrimoniale sugli immobili”.

In particolare, in merito all’urgenza di ridurre “la patrimoniale Imu-Tasi” e di “rafforzare e stabilizzare la cedolare secca sugli affitti”, Confedilizia “confida di trovare risposte puntuali nella prossima legge di bilancio”.

L’intervento segue altre analoghe prese di posizione dei rappresentanti dei proprietari immobiliari. Nei giorni scorsi, infatti, erano state presentate tre richieste al Governo:

  1. avviare la riduzione della “patrimoniale da 22 miliardi di euro l’anno, che grava sugli immobili sotto forma di Imu e Tasi”;
  2. stabilizzare la cedolare secca sugli affitti; 3. “eliminare la discriminazione fiscale nei confronti delle società immobiliari”.

Tali misure – aveva affermato Confedilizia “consentirebbero sia di dare respiro al settore immobiliare sia di favorire la ripresa dei consumi e il rilancio della crescita, con immediati benefici anche per l’occupazione e per la riqualificazione urbana”.

logo