Oggi in Consiglio dei Ministri la Nota di aggiornamento al Def

È attesa per oggi pomeriggio in Consiglio dei Ministri la Nota di aggiornamento al Def (Nadef) nella quale saranno delineati gli obiettivi e le linee generali di intervento della prossima Manovra.

La linea della politica economica per trovare le coperture necessarie, annunciata nei giorni scorsi dal premier Giuseppe Conte, prevede una diminuzione degli interessi legati alla riduzione dello spread, tagli alla spesa, revisione delle tax expenditures e contrasto all’evasione fiscale.

Tra le misure di cui appare più probabile la conferma o l’introduzione:

  • il taglio del cuneo fiscale, con la riduzione degli oneri fiscali e previdenziali gravanti sui lavoratori;
  • la proroga delle agevolazioni sui lavori di ristrutturazione edilizia ed ecobonus;
  • il ripristino dell’Ace, l’incentivo alla capitalizzazione delle imprese, abolito dalla legge di Bilancio 2019;
  • la prosecuzione degli incentivi per l’innovazione “Industria 4.0”.

Tra gli aspetti più delicati permane la questione dell’aumento dell’Iva, per scongiurare il quale è necessario il reperimento di 23 miliardi: si ricorda che la Manovra 2019 (Legge 30 dicembre 2018, n. 145) prevede una “sterilizzazione” soltanto parziale delle clausole di salvaguardia: in assenza di adeguate coperture, quindi, le aliquote Iva sono destinate ad aumentare già a decorrere dal 1° gennaio 2020.

logo