Ora anche gli istituti di patronato e di assistenza sociale possono trasmettere la dichiarazione di successione

|

È stato emanato il provvedimento direttoriale che inserisce gli istituti di patronato e di assistenza sociale (di cui alla legge 30 marzo 2001, n. 152) tra i soggetti incaricati della trasmissione telematica delle dichiarazioni di successione e domanda di volture catastali, ai sensi dell’art. 3, comma 3, lettera e), del D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322.

Con il medesimo provvedimento, inoltre, è stato modificato l’art. 15 del Decreto 31 luglio 1998, al fine di ammettere tali istituti allo svolgimento del servizio di registrazione telematica dei contratti di locazione e del versamento delle relative imposte.

Ai sensi dell’art. 1 , comma 310, lettera c), della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di Stabilità 2015) – che ha modificato l’art. 10 della richiamata legge n. 152/2001- gli istituti di patronato possono svolgere una serie di attività sia nei confronti di soggetti pubblici sia di soggetti privati, ricorrendo a forme di finanziamento diverse da quelle di cui all’art. 13 della medesima legge. Si tratta in particolare di attività di sostegno, informative, di consulenza, di supporto, di servizio e di assistenza tecnica in materia di previdenza e di assistenza sociale, diritto del lavoro, sanità e diritto di famiglia e delle successioni, diritto civile e legislazione fiscale, risparmio, tutela e sicurezza sul lavoro.

Si ricorda che ai sensi del richiamato art. 3, comma 3, del D.P.R. n. 322/1998, si considerano soggetti incaricati della trasmissione delle dichiarazioni:

  1. gli iscritti negli albi dei dottori commercialisti, dei ragionieri e dei periti commerciali e dei consulenti del lavoro;
  2. i soggetti iscritti alla data del 30 settembre 1993 nei ruoli di periti ed esperti tenuti dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura per la sub-categoria tributi, in possesso di diploma di laurea in giurisprudenza o in economia e commercio o equipollenti o diploma di ragioneria;
  3. le associazioni sindacali di categoria tra imprenditori indicate nell’art. 32, comma 1, lettere a), b) e c), del D.Lgs. 9 luglio 1997, n. 241, nonché quelle che associano soggetti appartenenti a minoranze etnico-linguistiche;
  4. i Caf per le imprese e per i lavoratori dipendenti e pensionati;
  5. gli altri incaricati individuati con apposito  decreto ministeriale.
Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano
CF e PIVA 04713120964
Iscritti all'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano.

Lavora con noi

Il nostro successo quotidiano dipende dalla qualità delle persone che lavorano nel nostro Studio, è per questo che crediamo nel valore e nel potenziale umano.
Essendo le nostre realtà in continua espansione siamo sempre pronti ad investire su nuove risorse.
Entra a far parte del nostro Team! Inviaci il tuo curriculum vitae, valuteremo con attenzione la tua candidatura con l’obiettivo di coinvolgerti nelle nostre ricerche di personale.






    ALLEGA CURRICULUM VITAE

    Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine che venga fornito il servizio o eseguita la prestazione richiesta

    Lavora con noi - Work with us
    Close