“Pace fiscale”, pagamento anche tramite domiciliazione sul conto corrente

Le somme dovute per la definizione agevolata delle cartelle (cosiddetta “pace fiscale”) potranno essere versate:

  1. mediante domiciliazione sul conto corrente eventualmente indicato dal debitore nella dichiarazione di adesione;
  2. mediante bollettini precompilati, che l’agente della riscossione è tenuto ad allegare alla comunicazione che invierà ai contribuenti;
  3. presso gli sportelli dell’agente della riscossione (in tal caso si applicano l’art. 12, comma 7-bis, del D.L. 23 dicembre 2013, n. 145, convertito con modifiche dalla Legge 21 febbraio 2014, n. 9.

Si tenga presente peraltro che l’Ufficio non è tenuto ad allegare i bollettini precompilati qualora il contribuente abbia chiesto di effettuare il versamento tramite domiciliazione sul conto corrente.

E’ quanto prevede l’ultima bozza del decreto fiscale collegato alla Manovra.

logo