Per lavori allo SdI, le fatture elettroniche del 1° e 2 dicembre potranno essere inviate entro il 4 dicembre

Ieri sera l’Agenzia delle Entrate ha emanato un provvedimento direttoriale n. 322169/2018 con il quale si dispone il differimento al 4 dicembre dei termini per la trasmissione di fatture e note di variazione dei giorni 1 e 2 dicembre 2018. L’intervento si è reso necessario a causa dei lavori di potenziamento che interesseranno il Sistema di interscambio (SdI) nei giorni di sabato e domenica (1 e 2 dicembre).

Come si legge nelle motivazioni del provvedimento, infatti, “Per effettuare tali interventi è indispensabile prevedere un fermo del Sistema di Interscambio e l’indisponibilità dei servizi del portale “Fatture e Corrispettivi” nell’intera giornata del 1° dicembre 2018 con possibili ripercussioni  anche nel 2 dicembre 2018”.

Ieri le Entrate hanno fornito alcuni importanti chiarimenti in materia di fatturazione elettronica; tra le principali precisazioni, si segnala la conferma che qualora il fornitore non emetta la fattura elettronica, trasmettendola al SdI (Sistema di Interscambio), la fattura non si considera fiscalmente emessa, con la conseguenza che il cessionario/committente non potrà detrarre l’Iva.

Egli sarà pertanto tenuto a chiedere al fornitore l’emissione della fattura elettronica attraverso il SdI e, se non la riceve, è obbligato ad emettere autofattura ai sensi dell’art. 6, comma 8, del D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 471. Inoltre, attraverso il servizio di conservazione elettronica offerto gratuitamente dall’Agenzia delle entrate – attivabile con la sottoscrizione della Convenzione nel portale “Fatture e Corrispettivi” – tutte le fatture elettroniche emesse e ricevute dal contribuente attraverso il Sistema di Interscambio sono automaticamente portate in conservazione, mantenute e rese disponibili all’utente per 15 anni, anche in caso di decadenza o recesso dal servizio.

Si ricorda infine che per effetto dell’art. 1, comma 916, della Legge di Bilancio 2018 (Legge 27 dicembre 2017 n. 205), l’obbligo di fatturazione elettronica scatta per le fatture emesse a partire dal 1° gennaio 2019. Pertanto, il momento da cui decorre l’obbligo è legato all’effettiva emissione della fattura.

logo