Prestazioni a sostegno del reddito per soggetti senza fissa dimora

L’Inps, con messaggio n. 2521 del 4 luglio 2019, offre chiarimenti in merito alle prestazioni a sostegno del reddito riferite a soggetti senza fissa dimora. L’Istituto precisa che le persone senza fissa dimora sono persone che non hanno una residenza fissa, ma hanno il diritto di ottenere una residenza, ancorché “fittizia”, nel Comune dove hanno stabilito il proprio domicilio, purché abbiano ottemperato agli obblighi previsti dall’articolo 2, comma 3, L. 1228/1954. Pertanto, le persone senza fissa dimora, se iscritte all’anagrafe di un Comune del territorio italiano, anche con una residenza “fittizia”, hanno diritto ad accedere e a continuare a fruire delle prestazioni in argomento.

logo