Pubblicato l’elenco delle associazioni che possono usufruire delle esenzioni fiscali per eventi storici e culturali

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Mef che, in attuazione dell’art. 1, comma 185, della Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Finanziaria 2007), individua gli enti associativi senza finalità di lucro che per il 2018 hanno diritto di usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla norma.

In particolare, a decorrere dal 1° gennaio 2007, le associazioni che operano per la realizzazione o che partecipano a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi e alle tradizioni delle comunità locali, sono equiparate ai soggetti esenti dall’Ires, di cui all’art. 74, comma 1, del Tuir e sono esenti dagli obblighi prescritti dal D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600.

Al riguardo si ricorda che ai sensi dell’art. 89, comma 16, del Codice del Terzo Settore (D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117), alle associazioni che operano o che partecipano a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi e alle tradizioni delle comunità locali, iscritte nel Registro unico nazionale del Terzo settore, non si applica l’art. 1, commi 185186 e 187, della richiamata Legge n. 296/2006.

logo