Rilasciato il simulatore per le verifiche su Reddito e Pensione di cittadinanza

L’Inps ha rilasciato sul portale intranet dell’Istituto un simulatore, a breve disponibile anche per gli utenti esterni, che consente di valutare:

  • il possesso dei requisiti reddituali e patrimoniali previsti ai fini dell’accesso al Reddito di cittadinanza e alla Pensione di cittadinanza, ai sensi dell’art. 2, comma 1, lett. b), del D.L. 28 gennaio 2019, n. 4, convertito in legge n. 26/2019 ;
  • la misura della prestazione spettante.

Il simulatore, spiega l’Istituto con il Messaggio 21 maggio 2019, n. 1954 , permette di effettuare due tipi di simulazione:

  1. simulazione tramite dati relativi ad una Dsu attestata valida;
  2. simulazione tramite dati Isee autodichiarati e indicatori simulati.

Per poter accedere alla nuova funzionalità di simulazione RdC/PdC sarà necessario collegarsi al sito dell’Istituto al seguente percorso: “Prestazioni e Servizi” > “Tutti i Servizi” > “ISEE post-riforma 2015”.

La funzionalità di simulazione sarà fruibile tramite apposita voce di menù e sarà raggiungibile anche tramite link diretto presente nella home page.

In particolare:

  • la funzionalità di Simulazione tramite dati relativi ad una DSU attestata valida sarà disponibile esclusivamente al cittadino che si autentichi tramite PIN, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID);
  • la funzionalità di Simulazione tramite dati ISEE autodichiarati e indicatori simulati è utilizzabile senza che sia necessario autenticarsi con PIN, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID).
logo