Società tra professionisti: operativa la profilazione per l’accesso ai servizi telematici Inail

Con la Circolare n. 15 del 6 giugno 2019 l’Inail, dopo aver riepilogato la disciplina relativa alle società tra professionisti, ha fornito alle Stp iscritte all’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili indicazioni per richiedere, utilizzando gli appositi moduli, le credenziali di accesso ai servizi online correlati ai rapporti assicurativi, per la gestione delle deleghe e dei servizi relativi al libro unico del lavoro.

Al riguardo, l’Istituto ha precisato che la gestione delle deleghe – così come l’autorizzazione alla numerazione unitaria del LUL – devono essere riferite alla società tra professionisti e non al singolo socio professionista.

Resta salva la possibilità che uno stesso soggetto identificato dal codice fiscale possa agire in qualità di socio professionista di una Stp per i clienti in delega alla società e in qualità di libero professionista per i propri clienti qualora svolga attività professionale anche a titolo individuale.

Nei suddetti casi, il sistema di profilazione richiede all’utente di selezionare il ruolo con il quale vuole agire.

Ogni socio può inserire ed eliminare i clienti in delega alla società ed effettuare gli adempimenti per conto dei codici ditta in delega alla STP stessa.

logo