Sport bonus, in vigore le regole per il 2019

E’ stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale il decreto che – in attuazione dell’art. 1, commi da 621 a 626, della Legge 30 dicembre 2018, n. 145 (Legge di Bilancio 2019) – detta la disciplina relativa allo “sport bonus”, cioè al credito d’imposta riconosciuto per le erogazioni liberali in denaro effettuate nel corso del 2019 per interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche.

L’agevolazione consiste in un credito d’imposta del 65 per cento delle erogazioni liberali in denaro effettuate nel corso dell’anno solare 2019 per interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive.

In merito a tale misura – introdotta dall’art. 1, comma 363 , della Legge 27 dicembre 2017, n. 205 (Legge di Bilancio 2018) e disciplinata anche dal D.P.C.M. 23 aprile 2018 – si precisa che:

  1. l’agevolazione è riconosciuta anche nel caso in cui le donazioni siano destinate a soggetti concessionari o affidatari degli impianti;
  2. il credito d’imposta è riconosciuto alle persone fisiche e agli enti non commerciali nel limite del 20 per cento del reddito imponibile e ai soggetti titolari di reddito d’impresa nel limite del 10 per mille dei ricavi annui, ed è ripartito in tre quote annuali di pari importo;
  3. per i soggetti titolari di reddito d’impresa il credito d’imposta è utilizzabile tramite compensazione con il modello F24, e non rileva ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap;
  4. non è ammesso il cumulo dell’agevolazione in commento con altri incentivi fiscali previsti da altre norme a fronte delle medesime erogazioni;
  5. ai fini del credito d’imposta, le erogazioni liberali devono essere effettuate esclusivamente attraverso bonifico bancario, bollettino postale, carte di debito, carte di credito e prepagate, oppure assegni bancari e circolari.

Alcuni chiarimenti in merito a tale agevolazione erano stati forniti dall’Agenzia delle Entrate con la Circolare 10 aprile 2019, n. 8/E.

logo