Sport bonus, pubblicato l’elenco dei beneficiari

È stato pubblicato venerdì scorso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo sport l’elenco dei soggetti, identificati con il codice seriale comunicato dall’Ufficio, che hanno ottenuto il credito di imposta a seguito delle erogazioni liberali in denaro effettuate per interventi di restauro o ristrutturazione degli impianti sportivi pubblici previsto dall’art. 1 , commi 363 e 366, della legge n. 205/2017.

Al riguardo si ricorda che:

  1. la disciplina relativa alla misura in esame è contenuta nel D.P.C.M. 23 aprile 2018, emanato in attuazione dell’art. 1 , commi da 363 a 366, della Legge di Bilancio 2018 (Legge 27 dicembre 2017, n. 205);
  2. dell’agevolazione possono usufruire tutte le imprese, esercitate in forma individuale o collettiva, nonché le stabili organizzazioni in Italia di imprese non residenti;
  3. l’incentivo è riconosciuto – nel limite massimo del tre per mille dei ricavi annui – nella misura del 50 per cento delle erogazioni liberali in denaro fino a 40mila euro effettuate nel corso dell’anno solare 2018 e finalizzate alla realizzazione di interventi di restauro e risanamento conservativo o di ristrutturazione edilizia di impianti sportivi pubblici;
  4. il credito d’imposta è utilizzabile in tre quote annuali di pari importo in ciascuno degli esercizi finanziari 2018, 2019 e 2020, a decorrere dal quinto giorno lavorativo successivo a quello di pubblicazione sul sito internet dell’Ufficio per lo sport dell’elenco dei soggetti ammessi;
  5. le imprese sono tenute ad effettuare le erogazioni liberali entro 10 giorni dalla data indicata tramite bonifico bancario, bollettino postale, carte di debito, carte di credito e prepagate, assegni bancari e circolari;
  6. entro lo scorso 19 agosto, gli enti beneficiari delle erogazioni liberali, dovevano comunicare all’Ufficio per lo sport l’avvenuto versamento in denaro, compilando l’apposito modulo ed inviandolo a mezzo posta elettronica, preferibilmente certificata, a: ufficiosport@pec.governo.it;
  7. entro il 18 settembre, infine, il medesimo ufficio è tenuto a pubblicare l’elenco definitivo delle imprese alle quali è riconosciuto il beneficio fiscale.

L’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri ricorda inoltre ai beneficiari che il credito di imposta è utilizzabile:

  1. in tre quote annuali di pari importo in ciascuno degli esercizi finanziari 2018, 2019 e 2020;
  2. non appena sarà reso disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate il “Codice tributo” di nuova istituzione (www.agenziaentrate.gov.it, “tutte le notizie”);
  3. esclusivamente in compensazione presentando il modello F24 attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate, pena il rifiuto dell’operazione di versamento.
logo