Srl in crescita. Microimprese, ok nel comparto alberghi e ristoranti

Le Srl sono in crescita continua, in particolare nel settore dei trasporti (+8,3%) e del commercio (+8,1% per il 2017), seguiti dal comparto dei servizi professionali, finanziari e assicurativi (+6,7%). Per quanto riguarda il fatturato i risultati migliori si sono registrati in Friuli Venezia Giulia (+9,1%), Emilia Romagna (+9%) e Trentino Alto Adige (+8,6%).

Il trend positivo riguarda soprattutto le medie e grandi imprese, seguite dalle piccole che crescono di meno, mentre le micro risultano in calo.

Nel triennio 2015-2017 le Srl aventi la dimensione di microimpresa hanno infatti registrato un calo di addetti di circa il 2,5%, in quasi tutti i settori; tale tendenza si è rivelata particolarmente consistente nei settori dei trasporti (-10,9%) e dell’industria (-4,1%), mentre nel comparto alberghi e ristoranti vi è stato un aumento dell’1,8%.

Sono alcuni dei dati contenuti nell’“Osservatorio sui bilanci delle SRL. Trend 2015-2017. Aggiornamento dei dati”, diffuso ieri dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e dalla Fondazione Nazionale Commercialisti.

A tal fine, in linea con quanto stabilito dal D.Lgs. 18 agosto 2015, n. 139, nel documento in esame sono definite “microimprese” quelle società che presentano un fatturato fino a 350mila euro, “piccole imprese” le società con un fatturato compreso tra 350mila e 2 milioni di euro, “medie Imprese” le società con un fatturato compreso tra 2 e 10 milioni di euro e “grandi Imprese” le società con un fatturato superiore a 10 milioni di euro.

Si ricorda che l’Osservatorio sui bilanci delle Srl ha elaborato i dati dei bilanci delle società a responsabilità limitata presenti nella banca dati AIDA di Bureau van Dijk.

logo