Start-up innovative, Pmi innovative ed incubatori certificati, entro il 31 luglio i nuovi obblighi informativi

Start-up innovative, Pmi innovative ed incubatori certificati dovranno adempiere entro il prossimo 31 luglio agli obblighi informativi previsti dal D.L. 14 dicembre 2018, n. 135, convertito con modifiche dalla Legge 11 febbraio 2019, n. 12: lo ha stabilito il Ministero dello Sviluppo economico con la Circolare 15 luglio 2019, n. 3722.

Al riguardo si precisa che:

  1. tale scadenza opera “per tutti gli obbligati indipendentemente dalle modalità di approvazione del bilancio”;
  2. contestualmente il Mise chiede alle singole Camere di Commercio di “tentare strade più capillari di informazione nei confronti delle imprese ancora silenti, spingendole ad adempiere almeno entro il 31 luglio, in particolare chiedendo un intervento ‘porta a porta’, nei confronti delle start-up e PMI ancora silenti”.

Si ricorda che il richiamato D.L. n. 135/2018 ha introdotto alcune importanti novità nel regime dettato per start-up, Pmi innovative ed incubatori certificati, attraverso la modifica dell’art. 25 del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modifiche dalla Legge 17 dicembre 2012, n. 221, e dell’art. 4 del D.L. 24 gennaio 2015, n. 3, convertito con modifiche dalla Legge 24 marzo 2015, n. 33.

In particolare:

  1. viene soppresso l’obbligo di aggiornare con cadenza semestrale le informazioni di cui all’art. 25, commi 12 e 13 , del richiamato D.L. n. 179/2012;
  2. il termine di 6 mesi dalla chiusura dell’esercizio (o dall’approvazione del bilancio, per le Pmi innovative) – entro il quale il rappresentante legale della start-up innovativa, dell’incubatore certificato è tenuto ad attestare il mantenimento del possesso dei requisiti prescritti dalla norma – incontra un’eccezione in presenza delle situazioni descritte dall’art. 2364, comma 2, del codice civile (in tal caso il termine è di 7 mesi);
  3. si prevede che la start-up innovativa, l’incubatore certificato e la Pmi innovativa inseriscano le informazioni di cui al richiamato art. 25, commi 12 e 13 , del D.L. n. 179/2012, nella piattaforma informatica startup.registroimprese.it in sede di iscrizione nell’apposita sezione speciale, aggiornandole o confermandole almeno una volta all’anno.
logo