Stato di agitazione del personale delle Agenzie: l’intervento di Adc e Anc

Attraverso un comunicato stampa congiunto, i presidenti di Adc (Maria Pia Nucera) e Anc (Marco Cuchel), sono intervenuti in merito allo stato di agitazione dei lavoratori delle Agenzie delle Entrate e delle Dogane, previsto per domani, 23 gennaio.

I commercialisti – si afferma nel comunicato – “da sempre rivendicano il diritto di essere messi nella condizione di assistere in modo adeguato cittadini e imprese nel loro rapporto con il fisco, e pertanto possono ben comprendere le motivazioni della protesta dell’Agenzia delle Entrate, anche se c’è da augurarsi che questa non ottenga la stessa risposta che i commercialisti hanno ricevuto dalle Istituzioni dopo aver aderito allo sciopero della categoria”.

Nell’occasione si chiede nuovamente “la rimessione in termini per i commercialisti che hanno aderito allo sciopero della categoria e che, avendolo fatto nel rigoroso rispetto delle procedure e di tutte le condizioni previste, non possono continuare ingiustamente a subirne le conseguenze”.

logo