Tax credit R&S, ammessi anche i costi strumentali sostenuti per i viaggi di lavoro dei consulenti esterni

Ai fini del credito d’imposta per ricerca e sviluppo, nell’ambito delle attività “extra muros” affidate a consulenti esterni, sono ammesse anche le spese sostenute per i viaggi di lavoro sostenuti da questi ultimi, semprechè risultino strumentali allo svolgimento dell’attività di ricerca e sviluppo oggetto del contratto, e comunque sempre nel rispetto del principio di congruità. E’ quanto precisato dall’Agenzia delle Entrate con la Risposta all’istanza di interpello 12 dicembre 2019, n. 520 .

Si ricorda che un emendamento al disegno di legge di Bilancio 2020 (attualmente all’esame del Parlamento) introduce ampie modifiche alla disciplina dettata per il credito d’imposta per ricerca e sviluppo.

In particolare:

  1. sono agevolati gli investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.0 e in “altre attività innovative”;
  2. la misura interessa tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, comprese le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito d’impresa;
  3. sono invece escluse:
    a. le imprese in stato di liquidazione volontaria, fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo senza continuità aziendale, altra procedura concorsuale prevista dalla legge fallimentare, dal D.Lgs. 12 gennaio 2019, n. 14 (Codice delle crisi d’impresa e dell’insolvenza), oppure da altre leggi speciali o che abbiano in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; b. le imprese destinatarie di sanzioni interdittive ai sensi dell’art. 9, comma 2, del D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231;
  4. la fruizione del credito d’imposta è comunque subordinata al rispetto delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro applicabili in ciascun settore nonchè al corretto adempimento degli obblighi di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori.
logo