Tria: “Iniziamo con il taglio delle tasse per le imprese”

La prossima legge di Bilancio conterrà già alcune misure finalizzate a ridurre la tassazione a carico delle imprese, mentre la questione dell’Irpef sarà affrontata “negli anni successivi”: lo ha affermato il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, intervenendo ieri al convegno “Meno tasse per crescere”, organizzato dalla Confcommercio.

In merito alle clausole di salvaguardia, che dovranno essere “sterilizzate” al fine di evitare l’aumento delle aliquote Iva, il presidente dell’associazione dei commercianti Carlo Sangalli ha sottolineato che su questo tema “non si tratta e non si baratta”. “Siamo di fronte ad una politica di bilancio che deve affrontare una triplice sfida – ha dichiarato – conti pubblici in ordine, disinnesco delle clausole di salvaguardia, avvio delle principali riforme economiche e sociali”.

Secondo le stime di Confcommercio, diffuse in occasione del convegno, l’aumento dell’Iva rappresenta infatti “un grave pericolo, sottovalutato”: il Pil 2019 calerebbe a +0,6%, i consumi a +0,3% mentre l’inflazione potrebbe aumentare fino a +2,6%.

logo