Alla Camera l’estensione dell’APE sociale ai lavoratori autonomi

È stato assegnato alla Commissione Lavoro della Camera l’esame della proposta di legge n. 3 134, contenente modifiche alla Legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di Stabilità 2017), concernenti la stabilizzazione della disciplina dell’anticipo finanziario a garanzia pensionistica e la sua estensione ai lavoratori autonomi. Il provvedimento, in particolare, è finalizzato, a rendere strutturale l’anticipo pensionistico e di consentire la sua applicazione anche ai lavoratori autonomi, in presenza di determinate condizioni.

Si prevede tra l’altro:

  1. la stabilizzazione dell’APE sociale e la sua applicazione anche ai lavoratori autonomi;
  2. il diritto a chiedere il sussidio nei casi in cui si svolgano attività lavorative considerate gravose tali da rendere difficoltoso e rischioso il loro proseguimento oltre un determinato numero di anni, se si è in possesso di un’anzianità contributiva di almeno 36 anni. In questo caso – spiega la Relazione di accompagnamento della proposta di legge – l’accesso all’APE per i lavoratori autonomi è riconosciuto a determinate condizioni che attestino la cessazione dell’attività, stabilendo l’incompatibilità del trattamento con lo svolgimento di qualsiasi attività di lavoro autonomo o subordinato.

leg.18.pdl.camera.3134.18PDL0147330

logo