Autotrasportatori: riduzioni pedaggi autostradali 2020

Con la Delibera 10 giugno 2021, n. 4/2021 , il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili ha dettato le norme relative alla riduzione dei pedaggi autostradali per i transiti effettuati nel 2020.

In particolare:

  1. possono accedere alla riduzione di cui alla Legge 26 febbraio 1999, n. 40 per i pedaggi autostradali relativi ai transiti effettuati a partire dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, le imprese, le cooperative a proprietà indivisa, i consorzi, le società consortili e i raggruppamenti;
  2. la riduzione spetta per i transiti effettuati con veicoli, posseduti a titolo di proprietà o disponibilità ed adibiti a svolgere servizi di autotrasporto di cose, che appartengono alla classe Euro III, Euro IV, Euro V, Euro VI o superiore, o ad alimentazione alternativa od elettrica e che rientrano nelle classi indicate dalla norma;
  3. la riduzione è commisurata al valore delle fatture ricevute da ciascuna delle società che gestisce i sistemi di pagamento differito dei pedaggi nell’anno relative ai soli pedaggi autostradali;
  4. l’impresa che effettua trasporti in conto proprio, perchè abbia diritto al rimborso, deve aver sostenuto costi per pedaggi autostradali, di almeno 200.000 euro;
  5. la riduzione non può comunque essere superiore al 13% del valore del fatturato annuo;
  6. la riduzione dei pedaggi autostradali può essere chiesta dai soggetti che, alla data del 31 dicembre  2019 o nel corso del 2020:
    • quali imprese, risultavano iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, di cui all’art. 1 della Legge 6 giugno 1974, n. 298;
    • quali cooperative aventi i requisiti  mutualistici (di cui all’art. 26 del D.Lgs.C.P.S. 14 dicembre 1947, n. 1577) oppure quali consorzi o società consortili costituiti a norma del libro V, titolo X, capo I, sez. II e II-bis del codice civile, aventi nell’oggetto l’attività di autotrasporto, erano iscritti al citato Albo nazionale degli autotrasportatori;
    • quali imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi o raggruppamenti aventi sede in uno Stato Ue, erano titolari di licenza  comunitaria (ai sensi del Regolamento CE 21 ottobre 2009, n. 1072/2009);
    • quali imprese o raggruppamenti con sede in Italia esercenti attività di autotrasporto in conto proprio, erano titolari di licenza in conto proprio di cui all’art. 32 della Legge n. 298/1974;
    • quali imprese o quali raggruppamenti con sede in altro Stato Ue, esercitavano l’attività di autotrasporto in conto proprio.

Per richiedere il beneficio di riduzione dei pedaggi autostradali è necessario:

  1. seguire la procedura disponibile attraverso l’apposito applicativo «PEDAGGI» presente sul portale dell’Albo nazionale degli autotrasportatori all’indirizzo: https://www.alboautotrasporto.it/web/portale-albo/servizio-gestione-pedaggi
  2. registrarsi preliminarmente allo stesso portale attraverso la procedura attivabile dall’indirizzo: https://www.alboautotrasporto.it/web/portale-albo/iscriviti

I termini del procedimento per richiedere il beneficio sono così stabiliti:

  • fase 1 – prenotazione della domanda: dalle ore 9.00 del 22 giugno 2021 e fino alle ore 14.00 del 28 giugno 2021;
  • fase 2 – inserimento dei dati relativi alla domanda e firma ed invio della domanda: dalle ore 9.00 del 21 luglio 2021 e fino alle ore 14.00 del 6 agosto 2021, e dalle ore 9.00 del 23 agosto 2021 alle ore 14.00 del 2 settembre 2021.
logo