Benefici contributivi per l’assunzione di persone detenute o internate

L’Inps, con circolare n. 27 del 15 febbraio 2019, a seguito delle modifiche introdotte in materia dal decreto 24 luglio 2014, n. 148, ha fornito le istruzioni operative per l’accesso ai benefici contributivi previsti a favore delle cooperative sociali che impieghino persone detenute o internate negli istituti penitenziari, exdegenti di ospedali psichiatrici giudiziari e persone condannate e internate ammesse al lavoro esterno, nonché delle aziende pubbliche o private che organizzino attività produttive o di servizi, all’interno degli istituti penitenziari, impiegando persone detenute o internate.

logo