Caos Isa, i commercialisti di Milano chiedono la disapplicazione per l’anno 2018

Anche l’Ordine dei Commercialisti di Milano – insieme ad altri ordini territoriali, al Consiglio nazionale, diversi garanti dei contribuenti e ai principali sindacati di categoria , tra cui Adc e Anc – chiedono la disapplicazione degli Isa per l’anno 2018.

“Il tema degli ISA (Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale) in questa calda estate concentrata sulle problematiche della crisi di governo sembra preoccupare solo noi commercialisti – ha dichiarato Marcella Caradonna, Presidente dell’ODCEC di Milano – ma in realtà il maggiore impatto non è su noi professionisti costretti a vedere modifiche e aggiornamenti nel pieno di agosto, ma soprattutto sui contribuenti e in particolare su quel mondo economico di piccole e medie dimensioni che tutti vogliono sostenere”.

Intanto, dopo l’emanazione del D.M. 9 agosto 2019 (pubblicato in G.U. il 17 agosto), intervenuto con nuove modifiche agli Isa applicabili al periodo d’imposta 2018, è stata rilasciata una ulteriore versione del software “Il tuo Isa” (1.0.7), per la correzione di alcune anomalie. A ciò si aggiungono le comunicazioni inviate in questi giorni dall’Agenzia delle Entrate agli intermediari che li avvisano della presenza di errori e anomalie nei dati precompilati e li invitano ad una nuova importazione dei dati.

“Le modifiche dell’ultimo decreto del 17 agosto rendono ormai assolutamente necessario quanto da noi richiesto – ha inoltre sottolineato la Presidente Caradonna. Ci rendiamo conto del momento politico delicato, tuttavia il totale caos connesso agli Isa non può assolutamente essere ignorato dalle istituzioni”.

logo