Codice tributo “3500” per pagare l’ecotassa

Per versare la cosiddetta “ecotassa” si dovrà utilizzare il codice tributo “3500”, denominato “ECOTASSA – imposta per l’acquisto e l’immatricolazione in Italia di veicoli di categoria M1 con emissioni eccedenti la soglia di 160 CO2g/km – articolo 1, comma 1042, della legge n. 145del 2018”: lo ha stabilito l’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 26 febbraio 2019, n. 31/E.

A questo proposito si ricorda quanto segue:

  1. detto versamento dovrà essere effettuato con il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”;
  2. il tributo in esame, istituito dall’art. 1, commi da 1042 a 1045, della Legge 30 dicembre 2018, n. 145 (Legge di Bilancio 2019):

    1. è dovuto – a decorrere dal 1° marzo 2019 e fino al 31 dicembre 2021, da chiunque acquista, anche in leasing, e immatricola in Italia un veicolo di categoria M1 nuovo di fabbrica;
    2. è parametrato al numero di grammi di biossido di carbonio emessi per chilometro eccedenti la soglia di 160 CO2g/km, secondo gli importi  previsti dalla norma;
    3. è dovuto anche da chi immatricola in Italia un veicolo di categoria M1 già immatricolato in un altro Stato;
    4. non si applica invece ai veicoli per uso speciale di cui all’allegato II, parte A, punto 5, della Direttiva 5 settembre 2007, n. 2007/46/CE;
    5. dev’essere versato, dall’acquirente o da chi richiede l’immatricolazione del veicolo, con le modalità di cui agli articoli 17 e seguenti del D.Lgs. 9 luglio 1997, n. 241.
logo