Entro il 29 luglio possibile regolarizzare l’omessa presentazione della dichiarazione Iva

Lunedì prossimo, 29 luglio, scade il termine di presentazione della dichiarazione Iva da parte dei contribuenti che dovevano effettuare tale adempimento entro lo scorso 30 aprile. Stessa scadenza anche per coloro che avevano presentato nei termini la dichiarazione, compilando solo il quadro VA. A tal fine si richiama il Provvedimento direttoriale 25 giugno 2019, n. 216422 .

In particolare, il contribuente che ha ricevuto la comunicazione relativa a tale irregolarità potrà:

  1. presentare la dichiarazione Iva relativa al 2018 entro il 29 luglio 2019 (cioè entro 90 giorni decorrenti dal 30 aprile 2018), con il versamento delle sanzioni in misura ridotta, ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 472;
  2. correggere, ricorrendo al ravvedimento operoso, eventuali errori od omissioni.

Tale possibilità non viene meno per il fatto che siano già stati iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività di controllo (delle quali il contribuente abbia avuto formale conoscenza), oppure che la violazione sia già stata contestata, fatta salva l’ipotesi di avvenuta notifica:

  1. di un atto di liquidazione, di irrogazione delle sanzioni o, in generale, di accertamento;
  2. di avvisi bonari.
logo