F24, aggiornate le tabelle dei codici tributo

Sono state aggiornate ieri dall’Agenzia delle Entrate le tabelle dei codici tributo e degli altri codici per il modello F24.

Nel nuovo elenco, in particolare, sono stati inseriti i codici tributo “6905” e “6906”, istituiti dall’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 27 settembre 2019, n. 83/E per l’utilizzo in compensazione:

  1. del credito d’imposta riconosciuto per gli investimenti nei Comuni del Centro Italia colpiti dal terremoto, ai sensi dell’art. 18-quater del D.L. 9 febbraio 2017, n. 8, convertito con modifiche dalla Legge 7 aprile 2017, n. 45 (successivamente modificato dall’art. 44, comma 1, del D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modifiche dalla Legge 21 giugno 2017, n. 96);
  2. del credito d’imposta per gli investimenti nelle zone economiche speciali (ZES), di cui all’art. 5 del D.L. 20 giugno 2017, n. 91, convertito con modifiche dalla Legge 3 agosto 2017, n. 123.

Si ricorda che l’art. 11 del citato D.L. n. 8/2017, aveva previsto la possibilità per i titolari di redditi di impresa o di lavoro autonomo, e gli esercenti attività agricole (di cui all’art. 4 del D.P.R. n. 633/1972), di:

  1. chiedere un finanziamento per il pagamento dei tributi sospesi di cui all’art. 48 del D.L. 17 ottobre 2016, n. 189, convertito con modifiche dalla Legge 15 dicembre 2016, n. 229, nonché per i tributi dovuti nel periodo dal 1° dicembre 2017 al 31 dicembre 2017 da erogare entro il 30 novembre 2017;
  2. chiedere un finanziamento – da erogare entro il 30 novembre 2018 – per il pagamento dei tributi dovuti dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018.

Per gli interessi relativi ai finanziamenti erogati e per le spese strettamente necessarie alla loro gestione i soggetti finanziatori hanno diritto a un credito d’imposta di importo pari all’importo relativo agli interessi e alle spese dovuti.

logo