Fatture elettroniche, prorogato al 30 giugno il termine per l’adesione al servizio di consultazione

Ulteriore proroga, fino al 30 giugno 2021, del periodo per effettuare l’adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche e dei loro duplicati informatici. Lo ha stabilito l’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento n. 56618 pubblicato domenica 28 febbraio 2021 .

Il rinvio del termine per l’adesione al servizio di consultazione, in scadenza ieri 28 febbraio, è stato deciso in attesa della necessaria interlocuzione con l’Autorità Garante privacy per la definizione delle misure di sicurezza a tutela dei diritti e delle libertà degli interessati.

Al riguardo si ricorda quanto segue:

  • per effetto dell’adesione – da effettuarsi sul portale “Fatture e corrispettivi” – gli operatori Iva (o i loro intermediari delegati) nonché i consumatori finali potranno consultare ed acquisire le proprie fatture elettroniche emesse e ricevute;
  • in particolare, l’adempimento interessa i contribuenti titolari di partita Iva, nonché condomini e enti non commerciali che intendono fruire del servizio di consultazione delle fatture emesse/ricevute;
  • l’Agenzia delle Entrate renderà disponibili, a chi aderisce al servizio, ai fini della consultazione e acquisizione, l’intero file delle fatture elettroniche, e di conseguenza ne effettua la memorizzazione;
  • l’adesione avviene mediante un’apposita funzionalità resa disponibile nell’area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate.

Si ricorda inoltre che, in caso di assenza di adesione entro il termine stabilito, le fatture non saranno più disponibili per la visualizzazione o il download. Rimane la possibilità di scegliere di aderire al servizio in data successiva al termine stabilito, ma in tal caso potranno essere consultate soltanto le fatture emesse e ricevute (mediante SdI) dal giorno successivo a quello in cui l’adesione risulta attestata dall’Agenzia delle Entrate.

logo