Oli minerali usati, cambia la misura del contributo dovuto al Consorzio nazionale

Nei giorni scorsi il Consorzio Nazionale per la Gestione, Raccolta e Trattamento degli Oli Minerali Usati ha ratificato i nuovi importi del contributo sugli oli lubrificanti, dovuto ai sensi dell’art. 236, comma 7, del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152.

In particolare:

  1. a decorrere dal 1° gennaio 2020 l’importo sarà dovuto – nella misura di 120,00 euro per tonnellata – su tutte le immissioni in consumo e/o importazioni che saranno effettuate a partire dal 1° gennaio 2019;
  2. detto importo dovrà essere effettuato ad Intesa San Paolo Spa, Viale dell’Arte 19/a, 00144 Roma Eur (codice IBAN e codice SWIFT indicate nella citata nota dell’Agenzia delle Entrate).

Si ricorda che al consorzio partecipano in forma paritetica tutte le imprese che:

  1. le imprese che producono, importano o mettono in commercio oli base vergini; b. le imprese che producono oli base mediante un processo di rigenerazione; c. le imprese che effettuano il recupero e la raccolta degli oli usati; d. le imprese che effettuano la sostituzione e la vendita degli oli lubrificanti.
logo