“Pace fiscale”, entro domani il versamento per gli accertamenti con adesione

Entro domani – 13 novembre – dovranno essere versati gli importi dovuti per la definizione agevolata degli accertamenti con adesione sottoscritti, ma non perfezionati, entro il 24 ottobre 2018. In tal caso occorre versare gli importi dovuti a titolo di imposte, senza le sanzioni, gli interessi e gli eventuali accessori.

È uno dei chiarimenti pubblicati nei giorni scorsi dall’Agenzia delle Entrate sul proprio sito con una scheda di istruzioni operative sui termini e le modalità per aderire alla definizione agevolata degli atti di accertamento, prevista dall’art. 2 del decreto collegato alla manovra di fine anno (D.L. 23 ottobre 2018, n. 119).

La scadenza è stata confermata dalle Entrate con il Provvedimento direttoriale 9 novembre 2018, n. 298724, contenente le regole attuative del richiamato art. 2. Al riguardo si precisa quanto segue:

  1. è possibile optare per il versamento rateale, fino a 20 rate trimestrali di pari importo. In tale ipotesi:
    a. le rate successive alla prima dovranno essere versate entro l’ultimo giorno di ciascun trimestre;
    b. sull’importo delle rate successive alla prima sono dovuti gli interessi al tasso legale, calcolati dal giorno successivo al termine di versamento della prima rata;
    c. in caso di inadempimento nei pagamenti rateali si applica l’art. 15-ter del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602;
  2. ai fini del versamento, si devono utilizzare i dati presenti nel prospetto per la compilazione del modello (F24 o F23) ricevuto al momento della sottoscrizione dell’avviso di accertamento con adesione, indicando:
    a. i codici tributo relativi agli importi dovuti;
    b. il codice atto o il numero di riferimento;
    c. il codice ufficio;
    d. con esclusivo riferimento al modello F24, l’anno di riferimento;
  3. considerato che nel citato prospetto i tributi oggetto di adesione sono indicati unitamente agli interessi, ai fini della determinazione delle somme dovute può essere chiesta assistenza all’ufficio col quale è stato sottoscritto l’accertamento con adesione.
logo