Sospensione feriale anche per i ricorsi in Cassazione

|

Relativamente al ricorso tributario in Cassazione l’art. 62 del D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546 richiama l’art. 327 del Codice di procedura civile.

Tale norma – nella versione risultante a seguito delle modifiche apportate dall’art. 46 della Legge 18 giugno 2009, n. 69 ed applicabile ai giudizi instaurati a decorrere dal 4 luglio 2009 – dispone che “Indipendentemente dalla notificazione, l’appello, il ricorso per cassazione e la revocazione per i motivi indicati nei numeri 4 e 5 dell’articolo 395 non possono proporsi dopo decorsi sei mesi dalla pubblicazione della sentenza”.

Per effetto dell’art. 1 della Legge 7 ottobre 1969, n. 742, qualora il decorso del termine processuale abbia inizio durante il periodo di sospensione feriale, esso è differito alla fine di detto periodo, ossia al 1° settembre (la sospensione, infatti, opera dal 1° al 31 agosto).

Il mancato rispetto del termine per la proposizione dell’impugnazione ne determina l’inammissibilità.

Il principio è stato affermato da ultimo dalla quinta sezione tributaria della Corte di Cassazione con l’ordinanza 22 febbraio 2018, n. 9217 , depositata lo scorso 13 aprile.

Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano
CF e PIVA 04713120964
Iscritti all'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano.

Lavora con noi

Il nostro successo quotidiano dipende dalla qualità delle persone che lavorano nel nostro Studio, è per questo che crediamo nel valore e nel potenziale umano.
Essendo le nostre realtà in continua espansione siamo sempre pronti ad investire su nuove risorse.
Entra a far parte del nostro Team! Inviaci il tuo curriculum vitae, valuteremo con attenzione la tua candidatura con l’obiettivo di coinvolgerti nelle nostre ricerche di personale.






    ALLEGA CURRICULUM VITAE

    Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine che venga fornito il servizio o eseguita la prestazione richiesta
    Lavora con noi - Work with us
    Close