Stop alla proroga della rata delle imposte del 18 novembre, il contrordine annunciato da Gualtieri (Mef)

Nel Decreto fiscale, approvato salvo intese dal Consiglio dei Ministri il 16 ottobre, non sarà più previsto lo slittamento dal 18 novembre 2019 al 16 marzo 2020 della rata delle imposte dovute da imprese e professionisti soggetti agli Isa o in regime forfetario. L’annuncio che cancella quanto detto dal Mef con un comunicato del 14 ottobre 2019 arriva direttamente dal Ministro dell’Economia e delle Finanze Gualtieri in un’intervista rilasciata al Sole 24 Ore pubblicato oggi.

Molto probabilmente la mancata proroga sarà sostituita da una riduzione del 10% dell’acconto delle imposte in scadenza il 2 dicembre 2019 (in quanto il 30 novembre cade di sabato e il 1° dicembre è festivo) e da una rimodulazione degli acconti del prossimo anno.

Con tale intervento – è stato osservato – il saldo contabile di 3 miliardi di euro previsto con la proroga non cambierà ed eviterà le criticità, rilevate sul fronte europeo e interno, derivanti dalla riformulazione del calendario delle scadenze.

logo