Superbonus, slitta al 31 marzo il termine per comunicare l’opzione per lo sconto in fattura o la cessione della detrazione

Nell’ambito della disciplina sul Superbonus, slitta dal 16 al 31 marzo 2021 il termine entro il quale potranno essere inviate le comunicazioni delle opzioni per lo sconto in fattura o la cessione della detrazione, relativamente alle spese sostenute nel 2020: lo ha disposto l’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento direttoriale 22 febbraio 2021, Prot. n. 2021/51374, pubblicato oggi.

Al riguardo si ricorda quanto segue:

  • ai sensi dell’art. 121 del decreto “Rilancio” (D.L. 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modifiche dalla Legge 17 luglio 2020, n. 77), in relazione al Superbonus di cui al precedente art. 119 e alle detrazioni spettanti per gli altri interventi edilizi di cui al secondo comma del medesimo art. 121 , il beneficiario può optare, in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione, per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori che hanno realizzato gli interventi o, in alternativa, per la cessione a soggetti terzi del credito corrispondente alla detrazione spettante, compresi banche ed altri intermediari finanziari;
  • con il Provvedimento direttoriale 8 agosto 2020, n. 283847 , punto 4.1, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che la comunicazione dell’opzione debba essere trasmessa in via telematica alla stessa Agenzia entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui sono state sostenute le spese che danno diritto alla detrazione;
  • la procedura telematica per inviare la comunicazione è stata resa disponibile il 15 ottobre 2020, con la conseguenza che per le spese sostenute nel 2020, la comunicazione dell’opzione può essere inviata dal 15 ottobre 2020 al 16 marzo 2021;
  • per venire incontro alle richieste formulate da operatori, consulenti e relative associazioni di categoria – che hanno chiesto più tempo per predisporre e trasmettere tutte le comunicazioni relative alle spese sostenute nel 2020 – ora è stata disposta la proroga fino al 31 marzo 2021 del citato termine del 16 marzo.
logo