Uffici di trasferimento tecnologico, entro il 14 febbraio le domande di accesso ai contributi

Scadrà il prossimo 14 febbraio 2020 il termine entro il quale le Università e gli enti pubblici di ricerca potranno presentare la domanda di accesso agli incentivi riconosciuti per finanziare i progetti di potenziamento degli Uffici di trasferimento tecnologico (UTT): lo ha reso noto il Ministero dello Sviluppo economico, che a tal fine ha stanziato 7 milioni di euro. A riguardo si ricorda quanto segue:

  1. con la misura in commento si intende assicurare continuità operativa ai progetti già finanziati con il bando del 22 maggio 2018, nonché finanziare nuovi progetti che abbiano l’obiettivo di aumentare l’intensità e la qualità dei processi di trasferimento tecnologico dalle Università, dagli Enti pubblici di ricerca e dagli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico alle imprese;
  2. in particolare, fino al 30 giugno 2023 potranno essere finanziati:
    1. progetti delle Università italiane, degli EPR italiani e degli IRCCS, finalizzati a consolidare il processo di rafforzamento degli UTT attualmente in corso, in un’ottica di trasferimento tecnologico verso le imprese;
    2. nuovi progetti che abbiano l’obiettivo di aumentare l’intensità e la qualità dei processi di trasferimento tecnologico dalle Università, dagli EPR e dagli IRCCS alle imprese attraverso il potenziamento dello staff ed il rafforzamento delle competenze degli UTT delle Università italiane, degli EPR italiani e degli IRCCS, al fine di aumentare la capacità innovativa delle imprese;
  3. a tal fine sono stati stanziati complessivamente 7 milioni di euro.
logo