Aliquote Imu, solo dal 2021 in vigore le nuove regole introdotte dalla legge di Bilancio

In materia di Imu, il Dipartimento delle Finanze ha precisato che l’obbligo di predisporre la delibera di approvazione delle aliquote dell’Imu tramite un’apposita applicazione, disponibile nel Portale del federalismo fiscale, che consente di elaborare il prospetto delle aliquote scatta solo dal 2021. Il chiarimento è contenuto nella Risoluzione n. 1/DF del 18 febbraio 2020, con la quale sono state fornite indicazioni ai Comuni sulle modalità di redazione della delibera di determinazione delle aliquote dell’Imu per l’anno 2020.

In particolare, la (legge di Bilancio 2020) dispone quanto segue:

  1. la delibera di approvazione delle aliquote Imu dev’essere in ogni caso redatta attraverso l’apposita applicazione disponibile nel Portale del federalismo fiscale che consente, previa selezione delle fattispecie di interesse del Comune, di elaborare il prospetto delle aliquote che forma parte integrante della delibera stessa (art. 1, comma 757);
  2. a decorrere dal 2021, il Comune potrà diversificare le aliquote Imu esclusivamente con riferimento ad alcune fattispecie predeterminate, che saranno stabilite con decreto ministeriale (art. 1, comma 756);
  3. nel medesimo Portale dovrà essere inserito il prospetto delle aliquote (art. 1, comma 767).

Al riguardo, con la Risoluzione 18 febbraio 2020, n. 1/DF, il Dipartimento delle Finanze ha precisato che il prospetto delle aliquote dovrà necessariamente tener conto delle fattispecie per le quali è consentita la diversificazione; di conseguenza, soltanto a partire dal 2021 – e comunque solo in seguito all’adozione del citato decreto – sarà operativo l’obbligo di redigere la delibera di approvazione delle aliquote Imu previa elaborazione, tramite un’apposita applicazione del Portale del federalismo fiscale, del prospetto che ne formerà parte integrante.

Infine, con riferimento alla novità introdotta dal comma 767 della , il Dipartimento delle Finanze ha chiarito che la delibera di approvazione delle aliquote Imu:

  1. ancora per il 2020 – e comunque fino all’adozione del decreto ministeriale – dev’essere trasmessa ad opera dei Comuni mediante semplice inserimento del testo della stessa, come prescritto in via generale dall’art. 13, comma 15, del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modifiche dalla Legge 22 dicembre 2011, n. 214;
  2. acquista efficacia per l’anno di riferimento solo se pubblicata entro il 28 ottobre del medesimo anno e che, a tal fine, la trasmissione dovrà essere effettuata entro il 14 ottobre.
logo