Alla Camera l’esame di nuove misure per i piccoli negozi

È previsto per oggi, presso la Commissione Finanze della Camera, l’esame della Risoluzione n. 7-00630, contenente misure volte a “supportare il pluralismo distributivo nel commercio e a reagire alla desertificazione commerciale”.

In particolare, gli interroganti sollecitano “misure che (…) supportino la resilienza del modello italiano di pluralismo distributivo, ossia la capacità di trasformazione e ripartenza di un tessuto fittissimo di piccole, medie e grandi imprese che costituisce, al contempo, valore economico e valore sociale”.

Nel documento si auspica inoltre la “definizione di strumenti che concorrano alla diffusione di modelli di vendita multicanale – caratterizzati dall’integrazione tra commercio fisico e commercio digitale – e che agiscano come facilitatori dell’acquisizione di competenze e di strumenti tecnologici, con particolare riferimento ai voucher per la digitalizzazione delle piccole e medie imprese (di cui all’art. 6, comma 3 , del D.L. n. 145/2013), nonché al ruolo dei digital innovation hub/EDI riconosciuti dal ‘Piano Impresa 4.0’”.

In tale contesto si sottolinea inoltre l’importanza di ricorrere alla leva fiscale quale strumento finalizzato a contrastare i processi di desertificazione commerciale: ciò può avvenire attraverso:

  1. riduzioni di imposte (ad esempio Imu, canone unico, Tari e con compensazione dei bilanci della amministrazioni locali) , volte alla rivitalizzazione del mercato delle locazioni commerciali;
  2. l’impulso, anche assistito dall’intervento delle rappresentanze delle imprese e della proprietà immobiliare, a processi di riduzione dei canoni a fronte del riconoscimento di regimi agevolati.
logo