Audizione: se il dipendente è in malattia va differita

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con ordinanza 26 marzo 2019, n. 8389, ha stabilito che, nell’ipotesi in cui il dipendente chieda tempestivamente il differimento dell’audizione, attestando un impedimento per motivi di salute, suffragato dalla produzione di idonea certificazione medica, il datore non può ritenersi autorizzato a omettere la convocazione, dovendo, al contrario, consentirla alla cessazione dello stato di malattia del lavoratore.

 

logo