Bonus pubblicità, ora è possibile inviare la domanda

Da sabato scorso, 22 settembre 2018, è possibile presentare la comunicazione telematica prevista per poter usufruire del “bonus pubblicità”, introdotto dall’art. 57-bis, comma 1, del D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modifiche dalla Legge 21 giugno 2017, n. 96.

Al riguardo si ricorda quanto segue:

  1. l’agevolazione è riconosciuta per gli investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica, anche on-line, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, effettuati a partire dal 1° gennaio 2018, il cui valore superi di almeno l’1 per cento gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente;
  2. la misura spetta – a favore dei medesimi soggetti indicati sopra – anche per gli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa quotidiana e periodica, anche on-line, effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017, semprechè il loro valore superi almeno dell’1 per cento l’ammontare degli analoghi investimenti effettuati dai medesimi soggetti sugli stessi mezzi di informazione nel corrispondente periodo del 2016;
  3. il credito d’imposta – pari al 75 per cento dell’incremento, rispetto all’anno precedente, delle spese sostenute per l’acquisto di spazi pubblicitari ed inserzioni commerciali, escludendo le spese di intermediazione ed altre spese accessorie (incrementato al 90% nel caso di microimprese, PMI e start-up innovative) – dev’essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa ai periodi di imposta di maturazione del credito stesso e nelle dichiarazioni dei redditi relative ai periodi di imposta successivi fino a quello nel corso del quale se ne conclude l’utilizzo;
  4. i soggetti con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare indicano il credito d’imposta nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre dell’anno di maturazione del credito riferito agli investimenti effettuati nell’anno solare;
  5. la comunicazione dovrà essere trasmessa entro il 22 ottobre 2018;
  6. il modello è stato approvato dal Capo del Dipartimento per l’informazione e l’editoria con un Provvedimento del 31 luglio 2018 , mentre la disciplina attuativa del richiamato art. 57-bis, comma 1 , del D.L. n. 50/2017 è contenuta nel D.P.C.M. 16 maggio 2018, n. 90.
logo