Certificazioni Uniche rettificate dall’Inps, ancora disagi per contribuenti e intermediari

Le rettifiche operate dall’Inps, che purtroppo si ripetono rispetto a quanto già verificatosi lo scorso anno, sono fonte di pesanti disservizi a danno dei cittadini contribuenti, sia di coloro che hanno accettato la dichiarazione precompilata dell’Agenzia delle Entrate e che dovranno provvedere a modificare il contenuto sulla base della nuova certificazione unica, sia di quanti si sono avvalsi della consulenza dei professionisti intermediari, che dovranno necessariamente rivedere le dichiarazioni già predisposte sulla base delle certificazioni rettificate.”. Lo denuncia Marco Cuchel, presidente dell’Associazione Nazionale Commercialisti, commentando le lettere inviate ai contribuenti con cui l’Istituto previdenziale comunica che la Certificazione Unica è stata rettificata, annullando e sostituendo così quella precedentemente trasmessa.

Perplessità sono state espresse anche per le modalità di invio delle comunicazioni di rettifica, effettuate tramite posta ordinaria, sia per il rischio che tutte le certificazioni corrette non giungano a destinazione – con possibili effetti sanzionatori sui contribuenti – sia per i risvolti economici dell’operazione.

“Ciò che sta accadendo con le certificazioni Inps rettificate – ha commentato Cuchel – dovrebbe far riflettere l’Amministrazione Finanziaria sul fatto che la semplificazione fiscale è molto di più di quello che si è cercato di mettere in atto fino ad oggi.”.

logo