Competente il giudice contabile per i danni erariali cagionati dal concessionario della riscossione

Sussiste la giurisdizione del giudice contabile in caso di danno erariale cagionato dal concessionario per la riscossione dei tributi: lo hanno ribadito le Sezioni Unite della Corte di Cassazione con la sentenza 28 gennaio 2020, n. 10579, depositata lo scorso 4 giugno (in linea con Cass. 10667/2009).

Per i giudici di legittimità, in particolare, la società concessionaria del servizio di riscossione delle imposte, in quanto incaricata – in virtù di una concessione-contratto – di riscuotere denaro di spettanza dello Stato o di enti pubblici, del quale la stessa ha il maneggio nel periodo compreso tra la riscossione e il versamento, riveste la qualifica di agente contabile, ed ogni controversia tra essa e l’ente impositore, che abbia ad oggetto la verifica dei rapporti di dare e avere e il risultato finale di tali rapporti, dà luogo ad un “giudizio di conto” (Cass. 18 giugno 2018, n. 16014).

logo