“Conto di base” senza spese ed esente da bollo per gli Isee inferiori a 11.600 euro

on il decreto 3 maggio 2018, n. 70 – pubblicato ora in Gazzetta Ufficiale – il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha dettato le regole relative al “conto di base”, ai sensi degli articoli 126-vicies semel126-vicies bis126-vicies quater del Testo Unico Bancario (D.Lgs. 1º settembre 1993, n. 385), introdotti dal D.Lgs. 15 marzo 2017, n. 37.

Il provvedimento dispone tra l’altro che il conto di base è offerto senza spese ed è esente dall’imposta di bollo (ai sensi dell’art. 28 della Tabella allegato B al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642) per i consumatori il cui Isee in corso di validità è inferiore a 11.600 euro.

A tal fine il consumatore che chiede l’apertura del conto di base esente da spese è tenuto a:

  1. dichiarare per iscritto nella relativa istanza di non essere titolare di un altro conto di base;
  2. autocertificare che il proprio Isee è inferiore al suddetto importo. È comunque possibile addebitare le spese per le operazioni aggiuntive o in numero superiore “nel rispetto dei criteri di ragionevolezza e coerenza con finalità di inclusione finanziaria” di cui  all’art. 3 del decreto in commento.

Al riguardo si ricorda che:

  1. il conto di pagamento viene utilizzato per effettuare operazioni semplici, come ad esempio disporre un pagamento;
  2. il conto di base dev’essere offerto da tutti i prestatori di servizi di pagamento che offrono alla propria clientela conti di pagamento, e deve prevedere un numero predefinito di operazioni annue a fronte di un canone onnicomprensivo;
  3. il conto può essere cointestato solo ai componenti del nucleo familiare sulla cui base è stato calcolato l’Isee;
  4. tra i servizi inclusi obbligatoriamente nel conto di base, vi è anche la carta di debito.

Il richiamato D.Lgs. n. 37/2017 – emanato in attuazione della Direttiva comunitaria 23 luglio 2014, n. 2014/92/UE – ha introdotto maggiori tutele a difesa dei consumatori che utilizzano conti di pagamento, procedure semplificate per il trasferimento dei medesimi, nonché un regime tariffario agevolato in caso di apertura di un conto di pagamento con caratteristiche di base.

logo