Dal 2021 il 730 entro il 30 settembre

A partire dal 2021 il modello 730 dovrà essere presentato entro il 30 settembre (e non più entro il 23 luglio): lo prevede un emendamento – approvato dalla Commissione Finanze della Camera – al disegno di legge di conversione del decreto fiscale di accompagnamento alla Manovra di fine anno (D.L. 26 ottobre 2019, n. 124).

L’erogazione dei rimborsi non dovrebbe comunque subire ritardi, in quanto l’emendamento prevede che l’eventuale rimborso venga erogato con la prima retribuzione utile ovvero nella retribuzione di competenza del mese successivo a quello in cui il sostituto ha ricevuto il prospetto di liquidazione.

L’emendamento propone inoltre:

  1. lo spostamento dal 7 al 16 marzo del termine per l’invio delle certificazioni uniche da parte dei sostituti d’imposta;
  2. lo spostamento dal 15 al 30 aprile del termine entro il quale la dichiarazione precompilata dovrà essere messa a disposizione dei contribuenti;
  3. l’estensione del modello 730 anche ai titolari di redditi assimilati a quello di lavoro dipendente e ai titolari di redditi di lavoro autonomo occasionale.
logo