Entro il 2 luglio la dichiarazione Imu/Tasi

Entro lunedì 2 luglio dovrà essere presentata la dichiarazione Imu/Tasi da parte dei soggetti che sono entrati in possesso o detenzione di nuovi immobili o i cui immobili hanno avuto variazioni rilevanti ai fini della determinazione del tributo.

Al riguardo si ricorda quanto segue:

  1. con laCircolare 3 giugno 2015, n. 2/DF , il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha confermato che la dichiarazione relativa alla Tasi può essere presentata utilizzando il modello approvato per l’Imu dal D.M. 30 ottobre 2012 (sul punto si veda anche la Risoluzione 25 marzo 2015, n. 3/DF ). In particolare, secondo il Ministero:
    a. il modello di dichiarazione Tasi dev’essere unico e valido su tutto il territorio nazionale;
    b. la norma non prevede la possibilità per i Comuni di predisporre propri modelli di dichiarazione;
    c. non è necessario approvare un nuovo modello in quanto può essere utilizzato quello previsto per la dichiarazione Imu;
  2. il locatario, o altro soggetto diverso dal proprietario, tenuto alla presentazione della dichiarazione può indicare la propria condizione nel campo “Annotazioni” del modello, fermo restando che l’obbligo di presentazione della dichiarazione Tasi per gli immobili locati si riduce a “casi residuali” in quanto il Comune è già a conoscenza delle informazioni relative a detti immobili;
  3. la dichiarazione può essere presentata, alternativamente:
    a. mediante consegna diretta al Comune in cui è ubicato l’immobile;
    b. a mezzo posta, con raccomandata A/R, in busta chiusa indirizzata all’Ufficio tributi del Comune competente;
    c. mediante invio telematico con posta elettronica certificata.
logo