Esente da bollo l’aggiornamento del libretto di circolazione conseguente a divorzio o separazione

Sono esenti da bollo anche le operazioni di aggiornamento della carta di circolazione per trasferimento della proprietà di veicoli tra coniugi in stato di separazione giudiziale o a seguito di scioglimento di matrimonio: lo ha precisato il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con una circolare del 12 luglio scorso.

Nell’occasione è stato sottolineato in particolare che ai sensi dell’art. 19 della Legge 6 marzo 1987, n. 74, tutti gli atti, i documenti e i provvedimenti relativi al procedimento di scioglimento del matrimonio sono esenti dall’imposta di bollo.

logo