Fattura elettronica, per l’Anc a rischio la riservatezza

In materia di fatturazione elettronica si segnala un’iniziativa dell’Associazione nazionale commercialisti (Anc), che venerdì scorso ha inviato tre lettere, rispettivamente all’Assosoftware, all’Autorità Garante per la concorrenza e all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Attraverso un comunicato stampa diffuso a margine di tale invio, l’associazione presieduta da Marco Cuchel ha specificato il contenuto di tali lettere:

  1. ad Assosoftware è stata in particolare “contestata la condotta di alcune delle aziende associate che stanno veicolando informazioni non corrette”. Dette informazioni – sostiene la nota dell’Anc – sarebbero “volte a condizionare le scelte dei commercialisti per indurli a non adottare soluzioni indipendenti per la gestione della fatturazione elettronica, paventando inverosimili malfunzionamenti che non potranno essere oggetto di assistenza prevista dal contratto”;
  2. all’Autorità per la concorrenza è stato sottolineato “che il tracciato XML della fattura elettronica è un formato universale: lo stesso, anche quando prodotto da software diversi, rispetto ai gestionali in uso, deve rispondere ad un unico modello regolato dalla Legge italiana”. Di conseguenza, un formato “difforme” o “errato” di fattura elettronica, quando il tracciato risponde alle caratteristiche della normativa, non può esistere, perché sarebbe lo stesso Sistema di Interscambio gestito dall’Agenzia delle Entrate (SDI) a bloccarne la circolazione;
  3. all’Autorità garante per la privacy, infine, è stato segnalato “il rischio che i dati contenuti nelle fatture, e che riportano informazioni personali e sulle transazioni commerciali, possano essere oggetto di interesse da parte di terzi, motivati a conoscere le scelte degli operatori economici e profilarne le caratteristiche”. Pertanto si chiede “una particolare attenzione all’esigenza di prevedere una norma che proibisca del tutto la cessione e qualsiasi uso di detti dati, che non sia connesso allo specifico servizio”.
logo